it

Da Alba: Beppe Fenoglio

Davide Ferrari legge e interpreta per SenzaGiro brani di racconti, poesie e saggi in cui “passa una bicicletta”.

“Alba la presero in duemila il 10 ottobre e la persero in duecento il 2 novembre dell’anno 1944” è uno degli incipit più belli della storia della letteratura italiana. Lo ha scritto Beppe Fenoglio per il racconto che dà il titolo al libro I ventitré giorni della città di Alba (Einaudi, 1952). Qualche riga più sotto si legge un passo in cui la lotta partigiana si mischia alla corsa del Giro d’Italia.

Leave a Reply